Visualizzazione post con etichetta terra d'ombra. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta terra d'ombra. Mostra tutti i post

domenica 22 settembre 2013

Le terre coloranti toscane alla Pubblica Esposizione dei prodotti naturali e industriali della Toscana fatta in Firenze nei Rapporti generali delle esposizioni del 1839, 1841, 1844, 1847, 1850 e 1854

Toscana
Toscana
Con un motuproprio del 12 luglio 1839, il granduca Leopoldo II, che regnava in Toscana dal 1824 e ci sarebbe rimasto per trentacinque anni, fino al 1859, (Baldasseroni 1871,  pp. 55-560) ordinò che a partire dello stesso anno, venne fatta "a spese del Regio Erario" una "Esposizione di prodotti di Arti e Manifatture Toscane" da ripetersi ogni tre anni, sotto la supervisione della "Direzione della Classe di Arti e Manifatture dell'Accademia delle Belle Arti di Firenze, con la superiore ispezione del Presidente" (AA. VV. 1839, p.XI). Nel corso degli anni furono stampati a Firenze diversi Rapporti generali delle Esposizioni, e a partire dal 1850 iniziarono ad essere citate anche le terre coloranti toscane.

sabato 3 agosto 2013

Le terre coloranti italiane all'Esposizione Internazionale di Londra del 1862

Arcidosso
Arcidosso
All'Esposizione Internazionale di Londra del 1862  furono presentate delle terre coloranti provenienti dall'Italia (AA. VV. 1862a).

martedì 16 luglio 2013

Le Terre coloranti d'Italia di Lorenzo Marzocchi

Italia
Italia
Nella rivista "Antologia. Giornale di scienze, lettere e arti" pubblicata dal Gabinetto scientifico e letterario di G. P. Vieusseux di Firenze, nel numero 115 del luglio 1830 è riportato un articolo dal titolo "Deposito di Terre coloranti d'Italia" (AA. VV. 1830).

sabato 6 luglio 2013