Visualizzazione post con etichetta terra gialla. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta terra gialla. Mostra tutti i post

sabato 31 agosto 2013

29 agosto 2013, viaggio al ponte di Veja

Ponte di Veja
Ponte di Veja.
(Foto: V.F. Marrese per Teatro Anatomico 2013)
Il 29 agosto 2013, la mattina presto, ci siamo messi in viaggio per raggiungere il ponte di Veja. Attorno alle nove, eravamo al parcheggio nei pressi della trattoria ponte di Veja. Abbiamo lasciato la macchina e ci siamo diretti verso il sentiero. Per prima cosa abbiamo esaminato il Ponte dal basso, poi, al ritorno, lo abbiamo attraversato. Eravamo alla ricerca della terra gialla di cui parlavano Pollini (186), Brignoli di Brunnhoff (1819), Asquini (1827), Catullo (1845) e più recentemente Patuzzo (2011), come abbiamo scritto altrove (vedi il nostro "La terra gialla nei pressi del ponte di Veja").

lunedì 12 agosto 2013

4 agosto 2013, viaggio a Le Pescine presso Roccastrada

Un ammasso argilloso contenente terra gialla e terra bianca (caolino) nei pressi di Le Pescine, Roccastrada
Un ammasso argilloso contenente terra gialla e terra bianca (caolino) nei pressi di Le Pescine, Roccastrada.
(Foto: V.F. Marrese per Teatro Anatomico 2013)
Il 4 agosto 2013 mi trovavo a viaggiare nella zona di Roccastrada. Lungo la strada avevo intravisto del terreno che mi sembrava potesse fornirmi della terra colorante, così nei pressi di Le Pescine mi sono fermato. Per parcheggiare la macchina ho trovato uno slargo sulla strada statale 73 vicino ad un sentiero. Quindi, sono sceso dalla macchina e mi sono addentrato a piedi nel bosco.

sabato 3 agosto 2013

Le terre coloranti italiane all'Esposizione Internazionale di Londra del 1862

Arcidosso
Arcidosso
All'Esposizione Internazionale di Londra del 1862  furono presentate delle terre coloranti provenienti dall'Italia (AA. VV. 1862a).

martedì 30 luglio 2013

La terra gialla nei pressi del ponte di Veja

nei pressi di ponte di Veja
Nei pressi del ponte di Veja
Ciro Pollini nel suo "Viaggio al lago di Garda e al monte Baldo", parla di terre gialle e terre rosse che si troverebbero alla falde del monte Baldo presso Pilcante, a Verona, a Montorio, ad Avesa, a Marcellise, a San Bartolommeo e al ponte di Veja (Pollini 1816, p.63).

sabato 20 luglio 2013

Le terre coloranti italiane all'Esposizione Internazionale di Dublino del 1865

Siena e monte Amiata
Siena e Monte Amiata
All'Esposizione Internazionale di Dublino del 1865  furono presentate delle terre coloranti provenienti dall'Italia (AA. VV. 1865).

martedì 16 luglio 2013

Le Terre coloranti d'Italia di Lorenzo Marzocchi

Italia
Italia
Nella rivista "Antologia. Giornale di scienze, lettere e arti" pubblicata dal Gabinetto scientifico e letterario di G. P. Vieusseux di Firenze, nel numero 115 del luglio 1830 è riportato un articolo dal titolo "Deposito di Terre coloranti d'Italia" (AA. VV. 1830).

mercoledì 10 luglio 2013

La terra gialla di Sajori e la terra rossa di Batt

Brentonico
Crosano
Nel volume "Le Alpi che cingono l'Italia considerate militarmente così nell'antica come nella presente condizione" curato da Salluzzo (1845) l'autore nota come l'argilla Veronese, o terra verde di Brentonico, non sia  l'unica terra colorante presente sul territorio.

sabato 6 luglio 2013